Weekend al Lago di Garda (Parte Nord)

Il centro di Riva del Garda

“Forse la verità dipende da una passeggiata intorno al lago” Wallace Stevens.

Inizio con questa frase il mio nuovo articolo, scritto appena dopo aver trascorso un piacevolissimo weekend sul Lago di Garda (parte Nord). Ho scelto questa frase perché la fuga al lago a mio avviso è sempre un’occasione perfetta per riflettere e per trovare risposte ed è per questo motivo che consiglio questa meta a chi cerca o ricerca la giusta “atmosfera”, qualunque sia il vostro stato d’animo e qualunque siano le vostre necessità.

Già, gli scenari che il Lago di Garda offre, si adattano perfettamente un po a tutte le esigenze sia si vada cercando un posto perfetto per trascorrere qualche giorno in famiglia, con la persona del cuore o con gli amici e perché no , in completa solitudine: non mancano infatti le opportunità per dedicare tempo a propri hobbies soprattutto per gli appassionati di fotografia, trekking, mountain bike e pesca.

Il lago di Garda per me è bellissimo. E’ una mia personalissima opinione ma ne sono talmente convinta che potrei portare infiniti argomenti a favore della mia tesi. Ma la sua importanza turistica nostrana ed estera avvalora il mio pensiero, infatti il lago è sempre visitato da un numero elevato di persone in ogni parte dell’ anno (forse meno nel mese di novembre e nel mese di gennaio e febbraio dove molte strutture non sono disponibili per chiusura invernale). Proprio per questo mi trovo ancora più straordinariamente piacevole passeggiare per le viuzze dei vari paesini che sorgono sulle sponde del lago, poichè è impossibile non respirare aria di vacanza seppure ci si trovi a neanche 200 km di distanza da casa; un continuo sottofondo di chiacchiericcio di persone che se ne stanno sedute ai tavolini mentre si gustano ad esempio grosse coppe di gelato (noterete un numero sproporzionato di gelaterie ovunque voi andiate! 🙂 o ancora il suono della sirena di un battello che si avvicina al porto ( o ” Imbarcadero” come indicano i cartelli in zona) nel loro quotidiano servizio di collegamento dei vari paesi; infine, il rumore delle onde dell’acqua del lago che si infrange una volta che arriva nella spiaggia o che sbatte contro il cemento.

Appena arrivati a Limone sul Garda

Il Lago di Garda è facilmente raggiungibile grazie alle vicine uscite delle Autostrade limitrofe, ma anche facilmente visitabile grazie ai collegamenti terrestri e marittimi che ne caratterizzano il paesaggio attorno . In questo modo, puoi anche decidere di trascorrere la tua vacanza al Lago di Garda e visitarlo tutto percorrendolo in macchina, in bici ( dato i lunghi percorsi ciclo pedonali che lo circondano) e attraversandolo con il traghetto ( alcuni quei quali offrono anche il servizio di trasporto auto). In questo caso però devi avere a disposizione almeno una settimana , a patto poi che tu sia pronto a seguire un tour abbastanza serrato e ben organizzato con il rischio di dedicare poco tempo a qualche tappa che forse meriterebbe soste più lunghe. Il mio grande ed unico consiglio è : al lago godetevi il tempo. Piuttosto in mancanza di alternativa o di giorni scegliete se preferire la parte nord ( se ti interessa puoi leggere i miei articoli su Riva del Garda e Torbole ( vedi articolo), Limone del Garda (https://www.portamiinviaggio.it/2020/09/23/limoni-e-limonaie-a-limone-sul-garda/) ed infine Malcesine (https://www.portamiinviaggio.it/2020/09/24/malcesine-perdersi-ed-innamorarsi/ ) o la Parte Sud (vedi articolo). C’è poi la parte occidentale che a detta di molti è quella meno battuta ma più autentica poiché caratterizzata da paesaggi più di elite, da paesaggi e prodotti tipici: è la zona denominata anche del bresciano. Io non ve la descrivo poiché purtroppo non ho ancora avuto l’occasione di visitarla ( eccezion fatta per Limone sul Garda di cui vi ho parlato prima e che ho visitato durante il weekend nella parte Nord grazie alla vicinanza con Riva del Garda). Bellissime le zone di montagna tutto attorno e le possibilità di escursioni trekking e din mountain bike: tantissime le opportunità e i sentieri percorribili sia per gli amanti delle camminate sia in mountain bike.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *